Sentenza n. 19 del 2014 - RGN 131/2012

 

Presidente: VIETTI.  Estensore: VIGORITO.

Illecito disciplinare nell'esercizio delle funzioni - Doveri del magistrato # Correttezza # L'ingiustificata interferenza nell'attività giudiziaria di altro magistrato # Magistrato del pubblico ministero # Conflitto di attribuzioni risolto dal Procuratore Generale # Tentativo di sovvertire la decisione mediante invio di memorie al Procuratore designato ed al GIP competente - Illecito disciplinare # Sussistenza.

Integra l'illecito disciplinare nell'esercizio delle funzioni per ingiustificata interferenza nell'attività giudiziaria di altro magistrato la condotta del magistrato del pubblico ministero il quale, mediante invio di una memoria formale e di una ricerca giurisprudenziale al Procuratore della Repubblica, al Procuratore Generale ed al GIP, tenti di indurli ad assumere una decisione favorevole alla sua tesi in ordine alla questione di competenza, in contrasto con il provvedimento in precedenza assunto dal Procuratore Generale, omettendo di utilizzare gli strumenti processuali appositamente offerti in tali evenienze dal codice di rito.

Riferimenti normativi: Decreto Legisl. 23/02/2006 num. 109 art. 2 com. 1 lett. e