Unicost - Unità per la costituzione www.unicost.eu http://www.unicost.eu/ Con gli attacchi ai giudici rischiamo di abbattere i pilastri della democraziahttp://www.unicost.eu/news/2019/01/con-gli-attacchi-ai-giudici-rischiamo-di-abbattere-i-pilastri-della-democrazia.aspx <p>Su "Il Dubbio" di oggi, intervista a Luigi Spina, consigliere togato del CSM.</p> <p><a href="/media/101640/94ohg9.pdf" target="_blank"><img src="/media/101643/intervista_ildubbio_luigispina18012019.jpg" width="400" height="563" alt="Intervista Il dubbio Luigi Spina 18 01 2019" style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;"/></a></p> <p><strong><a href="/media/101640/94ohg9.pdf" target="_blank">Leggi l'intervista</a></strong></p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2019/01/con-gli-attacchi-ai-giudici-rischiamo-di-abbattere-i-pilastri-della-democrazia.aspx2019-01-18T00:00:00La violenza di genere nella normativa sovranazionalehttp://www.unicost.eu/news/2019/01/la-violenza-di-genere-nella-normativa-sovranazionale.aspx <p><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small" style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;"/></p> <p style="text-align: justify;">Le fonti sovranazionali offrono, già allo stato, un idoneo e completo supporto giuridico al tema della violenza di genere.</p> <p style="text-align: justify;">Tra le fonti comunitarie che possono essere ricordate, merita certamente menzione la <strong>Risoluzione del Parlamento Europeo del 26 novembre 2009&nbsp;</strong> sull'eliminazione della violenza contro le donne, la quale si conclude nel senso che:</p> <p style="text-align: justify;">&nbsp;<em>1. la violenza degli uomini nei confronti delle donne non costituisce meramente un problema di salute pubblica, ma anche una questione di</em> <strong>diseguaglianza</strong> <em>tra donne e uomini, ambito in cui l'Unione europea ha il mandato per intervenire;</em></p> <p style="text-align: justify;"><em>&nbsp;2. la violenza degli uomini nei confronti delle donne costituisce una</em> <strong>violazione dei diritti umani</strong><em>, segnatamente il diritto alla vita, alla<br /> </em></p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2019/01/la-violenza-di-genere-nella-normativa-sovranazionale.aspx2019-01-14T00:00:00Report lavori CSM 11/01/2019http://www.unicost.eu/news/2019/01/report-lavori-csm-11012019.aspx <div style="text-align: justify;">Cari amici, innanzitutto ancora di cuore, a tutti voi, auguri di un felice 2019.</div> <br /> <div style="text-align: justify;">Il 7 gennaio abbiamo ripreso i lavori del Consiglio, dopo la pausa natalizia, e quindi, sperando di fare cosa gradita, riprendiamo l'invio del report settimanale sull'attività consiliare.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">In apertura dei lavori di Plenum, Luigi ha svolto, a nome del gruppo, un intervento di apprezzamento sul provvedimento legislativo della Finanziaria di ampliamento dell'organico; e di preoccupazione sulla, talvolta drammatica, situazione dell'edilizia giudiziaria e sulla questione della delega che il Governo dispone in materia a carico dei Dirigenti, delega a nostro avviso dubbia sotto il profilo costituzionale e comunque impropria nei suoi effetti di scaricare sulla dirigenza responsabilità e competenze senza contestualmente predisporre un adeguato ausilio di natura tecnica.</div> <div style="text-align: justify;"> <div>Alleghiamo in calce il testo dell'intervento.</div> <div>&nbsp;</div> <div>Abbiano poi deliberato, con riferimento ai temi di Prima Commissione, su una serie di pratiche relative a incarichi extragiudiziari e su situazioni di potenziale incompatibilità; con riferimento ai temi di Quarta Commissione, su alcuni collocamenti a riposo per dimissioni; con riferimento ai temi di Settima Commissione, sui programmi di gestione di alcuni tribunali, licenziando altresì i documenti, redatti con la collaborazione preziosa della STO, sullo stato della giustizia civile telematica e della giustizia penale telematica; invitiamo tutti a leggere tali elaborati, trasmessi al Ministero, costituendo essi una fedele fotografia della situazione e delle prospettive in materia; con riferimento ai temi di Ottava Commissione, su alcune vicende minori e di gestione relative alla magistratura onoraria.</div> </div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2019/01/report-lavori-csm-11012019.aspx2019-01-11T00:00:00Unità per la Costituzione sull’aumento dell’organico della Magistraturahttp://www.unicost.eu/news/2019/01/unità-per-la-costituzione-sull’aumento-dell’organico-della-magistratura.aspx <div style="text-align: justify;">Come è noto con la legge di bilancio è stato deliberato l'aumento della pianta organica del personale di Magistratura di 600 unità, di cui 520 destinate negli uffici di primo e di secondo grado, e 80 destinate alle funzioni di legittimità.&nbsp;</div> <p>&nbsp;</p> <div style="text-align: justify;">È una occasione importante per determinare una distribuzione dei nuovi organici della Magistratura che tenga effettivamente conto della domanda di giustizia nel nostro Paese, facendosi carico delle differenziazioni e delle peculiarità dei territori, in modo da garantire una implementazione proporzionata ed adeguata alle reali esigenze dei distretti e dei circondari.</div> <p>&nbsp;</p> <div style="text-align: justify;">E' compito, quindi, degli organi preposti farsi carico di tali valutazioni che saranno esiziali per l'amministrazione della Giustizia in futuro nel nostro paese, e deve essere compito, invece, della magistratura associata, quello di continuare a vigilare sull'intero percorso di distribuzione delle nuove unità sul territorio nazionale, anche mantenendo contatti costanti con i distretti, per contribuire ad un efficace assorbimento del deliberato ed ineluttabile aumento degli organici della magistratura togata, affinché essa possa svolgere appieno l'inderogabile compito che la Costituzione le assegna per fornire risposta alla sempre più pressante e complessa domanda di giustizia.</div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2019/01/unità-per-la-costituzione-sull’aumento-dell’organico-della-magistratura.aspx2019-01-09T00:00:00Confisca diretta e per equivalente in materia di reati tributari, con particolare riferimento ai reati commessi da legale rappresentante di società, e questioni interpretative dell’art 12 bis, comma 2, dlgs. 74/2000 relativamente all’impegno a pagare del contribuentehttp://www.unicost.eu/news/2018/12/confisca-diretta-e-per-equivalente-in-materia-di-reati-tributari,-con-particolare-riferimento-ai-reati-commessi-da-legale-rappresentante-di-società.aspx <p style="text-align: justify;">&nbsp;</p> <p><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small" style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;"/></p> <p style="text-align: justify;">&nbsp;</p> <p style="text-align: justify;">Nel nostro ordinamento, a differenza della confisca ex art. 240 c.p., non è rinvenibile alcuna norma di carattere generale diretta a disciplinare la confisca per equivalente, definita come un provvedimento ablativo applicato a somme di denaro, beni o altre utilità di cui il reo possegga disponibilità per un valore corrispondente al prezzo, al prodotto ed al profitto del reato, la quale, invece, trova applicazione specifica solo per determinate ipotesi criminose.<br /> </p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/confisca-diretta-e-per-equivalente-in-materia-di-reati-tributari,-con-particolare-riferimento-ai-reati-commessi-da-legale-rappresentante-di-società.aspx2018-12-28T00:00:00Report lavori CSM al 21/12/2018http://www.unicost.eu/news/2018/12/report-lavori-csm-al-21122018.aspx <div style="text-align: justify;">Cari amici, nel <em>plenum</em> di questa settimana come sempre abbiamo deliberato su decine di pratiche di Prima Commissione relative a potenziali incompatibilità e ad incarichi extragiudiziari.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">Con riferimento alla Terza Commissione, è stato approvato il cosiddetto bollettone per i trasferimenti ordinari in primo grado, con termini per presentazione delle domande al 21 gennaio 2019.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">Come più volte segnalato, abbiamo cercato di fare una pubblicazione 'bilanciata', mettendo a bando tutti i posti vacanti degli uffici piccoli (inferiori a venti giudici e nove PM), poiché in tali uffici anche poche vacanze creano problemi organizzativi difficilmente superabili; e per i rimanenti uffici mettendo a bando solo la quota di vacanze superiore alla scopertura percentuale del 6%, per evitare la 'desertificazione' delle sedi minori o più disagiate con migrazioni verso gli uffici più ambiti. Abbiamo poi individuato le sedi per le quali procedere con copertura urgente, e quindi in deroga ai requisiti di legittimazione.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">Inevitabilmente, come accade per ogni bando, i Dirigenti di quasi tutti gli uffici giudiziari hanno segnalato la necessità di pubblicare tutti i posti scoperti del proprio ufficio, in ragione della gravosità del carico di lavoro; e molti potranno quindi essere rimasti delusi dalla decisione consiliare.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;"><span>Noi, lo diciamo con la massima serenità, abbiamo cercato di fare le cose con la massima coscienziosità, cercando di garantire il diritto alla mobilità dei colleghi con l'esigenza di garantire la funzionalità di tutti gli uffici.&nbsp;</span></div> <div style="text-align: justify;"><span><span>Vogliamo segnalarvi un imporante inciso contenuto nella premessa&nbsp; della delibera&nbsp; con cui&nbsp; il Consiglio, fecando proprie le preoccupazioni che avevamo espresso,&nbsp; si riserva "all'esito della presente procedura e dei trasferimenti che, in virtù della stessa saranno deliberati, eventuali successivi interventi volti a risolvere situazioni&nbsp; di particolare disagio che dovessero permanere ovvero presentarsi ".</span></span></div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/report-lavori-csm-al-21122018.aspx2018-12-21T00:00:00Report lavori CSMhttp://www.unicost.eu/news/2018/12/report-lavori-csm.aspx <div style="text-align: justify;">Cari Colleghi, proseguiamo nella settimanale informazione sui lavori del CSM.</div> <div style="text-align: justify;">&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">In apertura di Plenum si è lungamente discusso della nomina dei magistrati per incarichi di collaborazione con il Consiglio, ai sensi del 'famoso' articolo 28.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">E' un dato di fatto da tutti condiviso quello per cui il Consiglio, con la sua attuale struttura di magistrati segretari e di personale amministrativo, non è in grado di fare fronte tempestivamente a tutti i numerosi incombenti, soprattutto con riferimento alle pratiche di Quinta Commissione (in particolare, predisposizione dei profili e redazione delle motivazioni) e di Settima Commissione (esame delle migliaia di variazioni tabellari, delle relazioni ex articolo 37, dei progetti organizzativi, degli interpelli etc).</div> <div style="text-align: justify;">Pertanto, la nomina di qualche collaboratore esterno è una strada che tutti ritengono necessario percorrere.&nbsp;</div> <br /> <div style="text-align: justify;"><span>L'idea che vogliamo perseguire, e sulla quale c'è sostanziale consenso di tutti i Consiglieri, è quella di riscrivere la norma regolamentare in modo da predisporre un interpello per acquisire le disponibilità sulla base del curriculum vitae rappresentato; e di consentire, nei prossimi tre o quattro mesi necessari per riscrivere la norma e svolgere l'interpello, la nomina di un limitato numero di collaboratori per gestire le principali emergenze (a mero titolo di esempio, vi sono oltre duemila pratiche da evadere in Settima Commissione e da gennaio la Quinta Commissione avrà più di centodieci nomine da gestire con riferimento a profili e motivazioni).&nbsp;</span></div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/report-lavori-csm.aspx2018-12-17T00:00:00L'assegno divorzile alla luce della sentenza n. 18287/2018 delle Sezioni Unitehttp://www.unicost.eu/news/2018/12/l’assegno-divorzile-alla-luce-della-sentenza-n-182872018-delle-sezioni-unite.aspx <p style="text-align: center;"><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small"/></p> <p style="text-align: justify;">Dallo scioglimento del matrimonio discendono effetti che vanno a incidere sui rapporti patrimoniali degliexconiugi.</p> <p style="text-align: justify;">L'art. 5, comma 6, della Legge n. 898/70 prevede che il Tribunale, "tenuto conto delle condizioni dei coniugi, delle ragioni della decisione, del contributo personale ed economico dato da ciascuno alla conduzione familiare ed alla formazione del patrimonio di ciascuno o di quello comune, del reddito di entrambi, e valutati tutti i suddetti elementi anche in rapporto alla durata del matrimonio", dispone l'obbligo per un coniuge di somministrare un assegno periodico a favore dell'altro, quando quest'ultimo non abbia mezzi adeguati o comunque non possa procurarseli per ragioni oggettive.<br /> <br /> <br /> </p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/l’assegno-divorzile-alla-luce-della-sentenza-n-182872018-delle-sezioni-unite.aspx2018-12-11T00:00:00La rilevanza usuraria degli interessi di mora: un dilemma irrisoltohttp://www.unicost.eu/news/2018/12/la-rilevanza-usuraria-degli-interessi-di-mora-un-dilemma-irrisolto.aspx <p style="text-align: center;"><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small"/></p> <p style="text-align: justify;">Il contenzioso bancario e finanziario è costellato da numerosi contrasti interpretativi di difficile soluzione, nonostante i notevoli sforzi profusi sia dalla dottrina che dalla giurisprudenza. L'esigenza di trovare una linea interpretativa unitaria è sempre più impellente tenuto conto delle ricadute che hanno le decisioni dei tribunali sul sistema bancario e, conseguentemente, sull'intero sistema economico nazionale. Non è un caso che negli ultimi mesi per ben tre volte le Sezioni Unite della Cassazione siano state chiamate a dirimere gli accesi contrasti giurisprudenziali sorti su questioni di particolare rilevanza quali la configurabilità dell'<strong>usura sopravvenuta&nbsp;</strong> (<em>Cass. S.U. Sent. n. 24675/2017</em>), la validità del&nbsp;<strong>contratto monofirma</strong>&nbsp;(Cass. S.U. Sent. n. 898/2018) e la&nbsp;<strong>rilevanza usuraria delle cms</strong>&nbsp;(<em>Cass. S.U. Sent. n. 16303/2018</em>).</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/la-rilevanza-usuraria-degli-interessi-di-mora-un-dilemma-irrisolto.aspx2018-12-11T00:00:00Il concorso di persone nel reato proprio e i reati a soggettività ristrettahttp://www.unicost.eu/news/2018/12/il-concorso-di-persone-nel-reato-proprio-e-i-reati-a-soggettività-ristretta.aspx <p style="text-align: center;" class="Paragrafo"><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small"/></p> <p style="text-align: justify;" class="Paragrafo"> <strong>INQUADRAMENTO GENERALE</strong></p> <p style="text-align: justify;" class="Testo">Tra gli elementi costitutivi della fattispecie penale assumono particolare rilevanza i cc.dd. presupposti del reato, in assenza dei quali la condotta del reo non assume rilevanza penale ovvero integra una diversa fattispecie di reato.</p> <p style="text-align: justify;" class="Testorientro">Tali presupposti possono presentare carattere oggettivo o soggettivo e attenere a condizioni e circostanze materiali o giuridiche; deve inoltre precisarsi che la presenza di un determinato presupposto del reato può altresì incidere sul relativo trattamento sanzionatorio, quando il legislatore lo elevi ad elemento accessorio della fattispecie penale, in termini di circostanza aggravante o attenuante.</p> <p style="text-align: justify;" class="Testorientro">Tra i presupposti del reato, particolare rilevanza assumono <strong>quelli inerenti alla persona del reo</strong>, rispetto al quale spesso il legislatore richiede <strong>una precisa qualifica o un determinato&nbsp;</strong> <em>status</em> <strong>perché possa rispondere penalmente della propria condotta</strong>.</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/il-concorso-di-persone-nel-reato-proprio-e-i-reati-a-soggettività-ristretta.aspx2018-12-11T00:00:00Plenum CSM 6 dicembre 2018http://www.unicost.eu/news/2018/12/plenum-csm-6-dicembre-2018.aspx <p style="text-align: justify;">In apertura di Plenum si è lungamente discusso della vicenda relativa alla polemica tra il Ministro Salvini ed il Procuratore di Torino Spataro, vicenda in relazione alla quale alcuni Consiglieri hanno richiesto l'apertura di una pratica a tutela a favore del collega Spataro, alla quale non abbiamo ritenuto di aderire.</p> <p style="text-align: justify;"><span>È bene precisare che nel corso della discussione non si è parlato del merito della questione (e segnatamente se le esternazioni di Ministro o Procuratore fossero o meno sopra le righe), anche per non invadere le</span></p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/plenum-csm-6-dicembre-2018.aspx2018-12-07T00:00:00Anm, rispettare ruoli e abbassare i tonihttp://www.unicost.eu/news/2018/12/caso-spataro-anm,-rispettare-ruoli-e-abbassare-i-toni.aspx <p style="text-align: justify;">"Va ribadita la necessita' che siano rispettati i ruoli previsti dall'ordinamento e le prerogative a ciascuno riconosciute, auspicando che ogni legittimo confronto e le connesse posizioni siano portate avanti abbassando i toni e rispettando i profili e i percorsi professionali".</p> <p style="text-align: justify;">Lo dichiara il presidente dell'Anm Francesco Minisci, in merito alla querelle che ieri ha visto opposti il ministro dell'Interno Matteo Salvini e il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro.</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/caso-spataro-anm,-rispettare-ruoli-e-abbassare-i-toni.aspx2018-12-05T00:00:00Tutela delle vulnerabilità delle persone offesehttp://www.unicost.eu/news/2018/12/tutela-delle-vulnerabilita’-delle-persone-offese.aspx <p style="text-align: center;"><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small"/></p> <p style="text-align: justify;"><span>1. Premessa. 2. Le persone offese nell'ordinamento giuridico processualpenalistico. 3. Le vulnerabilità della persona offesa. 4. Tutela procedimentale e processuale delle persone offese vulnerabili.</span></p> <p style="text-align: justify;"> <strong><span>1.&nbsp;&nbsp;&nbsp;Premessa</span></strong></p> <p style="text-align: justify;">Le novelle legislative intervenute negli ultimi anni sul contenuto di alcune disposizioni normative del codice di procedura penale hanno determinato una differenziazione dello&nbsp;<em>status</em>&nbsp;di persona offesa, permettendo di affermare che non esiste più nell'attuale ordinamento processualpenalistico una solaspeciesdi persona offesa alla quale il legislatore conferisce diritti e facoltà di egual tipologia. Piuttosto, è possibile sostenere, alla luce del percorso argomentativo che si affronterà nel proseguo del presente scritto,</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/tutela-delle-vulnerabilita’-delle-persone-offese.aspx2018-12-03T00:00:00Alienazioni in garanzia e pattuizioni marciane tipiche. Verso un possibile ripensamento del divieto del patto commissorio.http://www.unicost.eu/news/2018/12/alienazioni-in-garanzia-e-pattuizioni-marciane-tipiche-verso-un-possibile-ripensamento-del-divieto-del-patto-commissorio.aspx <p style="text-align: center;"><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small"/></p> <p style="text-align: justify;">&nbsp;</p> <p style="text-align: justify;">La legislazione speciale degli ultimi anni ha consegnato agli interpreti diverse ipotesi di pattuizioni marciane tipiche, connotate tutte, malgrado alcune differenze emergenti dalla disciplina dei contratti di garanzia finanziaria, dagli elementi caratteristici della stima imparziale del valore della garanzia, operata da un terzo al momento del realizzo, e della restituzione dell'eventuale supero che sia residuato dalla soddisfazione del creditore.</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/12/alienazioni-in-garanzia-e-pattuizioni-marciane-tipiche-verso-un-possibile-ripensamento-del-divieto-del-patto-commissorio.aspx2018-12-03T00:00:00Plenum CSM al 14 novembre 2018http://www.unicost.eu/news/2018/11/plenum-csm-14-novembre-2018.aspx <p style="text-align: justify;">Cari colleghi, proseguiamo nell'attività di informazione dell'attività svolta dal Consiglio Superiore.</p> <p style="text-align: justify;">La settimana è iniziata con il&nbsp;<em>Plenum&nbsp;</em> straordinario di lunedì sulla vicenda, della quale vi avevamo riferito i giorni scorsi, relativa al parere che il Consiglio deve rendere in ordine al disegno di legge per la nomina della terna dei candidati alla Procura Europea (EPPO), terna all'interno della quale in sede comunitaria (Parlamento e Consiglio di comune accordo) si dovrà poi scegliere il rappresentante italiano.</p> <p style="text-align: justify;">I componenti togati del Consiglio hanno dall'inizio assunto una posizione molto netta, ritenendo che la proposta all'esame del Parlamento, la quale prevede l'indicazione dei nominativi da parte del Ministero, sia in&nbsp;violazione dell'articolo 105 della Costituzione, atteso che la Procura Europea, diversamente da <em>Eurojust</em>,</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/11/plenum-csm-14-novembre-2018.aspx2018-11-29T00:00:00Plenum CSM 8 novembre 2018http://www.unicost.eu/news/2018/11/plenum-csm-8-novembre-2018.aspx <div style="text-align: justify;">Cari colleghi, sperando di essere in qualche modo utili, proseguiamo nella prassi iniziata di illustrazione dell'attività settimanalmente svolta dal Consiglio.</div> <div style="text-align: justify;">Come scrivevamo la scorsa settimana, tentiamo di farlo, nei limiti delle nostre capacità, con la massima obiettività possibile, cercando di mantenere fede all'impegno preso in campagna elettorale di 'non dire bugie' ed evitando la continua ricerca di polemiche con gli altri gruppi al solo fine di ottenere visibilità mediatica.</div> <div style="text-align: justify;">&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">In Prima Commissione stiamo lavorando, d'intesa con gli altri componenti, ad una modifica della circolare che snellisca gli adempimenti richiesti per gli incarichi extragiudiziari di minore impatto, liberalizzando un po' un settore che oggi vede un eccesso di dirigismo da parte del Consiglio: speriamo e pensiamo di potere arrivare alla modifica in breve tempo.</div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/11/plenum-csm-8-novembre-2018.aspx2018-11-29T00:00:00Plenum CSM 21 novembre 2018http://www.unicost.eu/news/2018/11/plenum-csm-21-novembre-2018.aspx <div style="text-align: justify;">Gentili Colleghi si informa che, in data odierna, il Plenum del Consiglio superiore della magistratura ha deliberato&nbsp; le pratiche di III commissione:&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;"><strong>Copertura di un posto di sostituto procuratore generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona<br /> <br /> </strong></div> <div style="text-align: justify;">Il Consiglio ha deliberato&nbsp;&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;">delibera il trasferimento del dott. Luigi ORTENZI a sua domanda, alla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona, previo conferimento delle funzioni requirenti di secondo grado.</div> <p>&nbsp;</p> <div style="text-align: justify;"> <div><strong>Copertura di quattro posti di consigliere della Corte d'Appello di Catania</strong></div> <div>Il Consiglio ha deliberato&nbsp;&nbsp;</div> <div>delibera il trasferimento dei sottoindicati magistrati, a loro domanda, alla Corte d'Appello di Catania con funzioni di consigliere, previo conferimento delle funzioni giudicanti di secondo grado:</div> </div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/11/plenum-csm-21-novembre-2018.aspx2018-11-29T00:00:00“L’Hacktivismo informatico” quale condotta con finalità di terrorismo e/o eversiva ai sensi di cui all’art. 270 sexies c.p. : il caso Anonymous”http://www.unicost.eu/news/2018/11/l’hacktivismo-informatico-quale-condotta-con-finalità-di-terrorismo-eo-eversiva-ai-sensi-di-cui-all’art-270-sexies-cp-il-caso-anonymous.aspx <p><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small" style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;"/></p> <p style="text-align: justify;">Deve, in premessa, tratteggiarsi la nozione di atto di terrorismo o di eversione. La disciplina in materia è stata oggetto di reiterati e stratificati interventi legislativi che hanno infine disegnato un quadro normativo connotato da una tendenza repressiva via via più accentuata e dalla qualificazione come autonome fattispecie di reato di condotte originariamente comprese nella associazione con finalità di terrorismo di cui all'art. 270 bis c.p. (norma introdotta per la prima volta con un intervento effettuato nel contesto normativo del codice Rocco con l'art. 3 della l. 15 dicembre 1980, n. 15, poi modificata dal d.l. 18 ottobre 2001, n. 374 convertito nella l. 15 dicembre 2001, n. 438).<br /> <span>La disciplina era diretta &nbsp;a punire qualsiasi atto "di violenza" genericamente volto a finalità terroristiche o di eversione dell'ordine democratico.</span></p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/11/l’hacktivismo-informatico-quale-condotta-con-finalità-di-terrorismo-eo-eversiva-ai-sensi-di-cui-all’art-270-sexies-cp-il-caso-anonymous.aspx2018-11-27T00:00:00Recupero dei crediti del Condominio e nei confronti del Condominio e la possibilità di sospensione del condomino moroso dalla fruizione dei servizi comuni (art. 63 disp. att. c.c.)http://www.unicost.eu/news/2018/11/recupero-dei-crediti-del-condominio-e-nei-confronti-del-condominio-e-la-possibilità-di-sospensione-del-condomino-moroso-dalla-fruizione-dei-servizi-comuni-(art-63-disp-att-cc).aspx <p style="text-align: justify;">&nbsp;</p> <p style="text-align: justify;"><img src="/media/93268/approfondimento_small.jpg" width="280" height="203" alt="Approfondimento small" style="display: block; margin-left: auto; margin-right: auto;"/>La qualificazione giuridica del Condominio quale "ente di gestione", seppure rinnegata con la famosa sentenza delle Sezioni Unite del 2008[1], è stata costantemente ribadita dalla giurisprudenza successiva, ed in particolare nella decisione n. 19663 del 2014[2].</p> <p style="text-align: justify;">La prima pronuncia ha enunciato, come si dirà a breve, il principio della parziarietà delle obbligazioni assunte dall'amministratore del Condominio nei confronti dei terzi, ed ha manifestato il proprio dissenso rispetto alla nozione elaborata dalla giurisprudenza di "ente di gestione", evidenziando che "la figura dell'ente, ancorché di mera gestione, suppone che coloro i quali ne hanno la rappresentanza non vengano surrogati dai partecipanti".</p> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/11/recupero-dei-crediti-del-condominio-e-nei-confronti-del-condominio-e-la-possibilità-di-sospensione-del-condomino-moroso-dalla-fruizione-dei-servizi-comuni-(art-63-disp-att-cc).aspx2018-11-27T00:00:00La nuova segreteria collegiale di Unità per la Costituzionehttp://www.unicost.eu/news/2018/11/la-nuova-segreteria-collegiale-di-unità-per-la-costituzione.aspx <div style="text-align: justify;">Cari colleghi,</div> <p>&nbsp;</p> <div style="text-align: justify;">il gruppo di Unità per la Costituzione all'esito di una appassionata assemblea e del comitato di coordinamento ha individuato nei colleghi&nbsp;<strong>Alessio Coccioli</strong>,&nbsp;<strong>Lorenzo Gestri</strong>,&nbsp;<strong>Piero Indinnimeo</strong>,&nbsp;<strong>Enrico Pavone</strong>&nbsp;e&nbsp;<strong>Michele Ruvolo</strong>&nbsp;i componenti di una nuova segreteria collegiale nazionale.&nbsp;</div> <div style="text-align: justify;"><br /> Immaginare una composizione collegiale della segreteria ha significato replicare positive esperienze distrettuali che favoriscono l'inclusione e consentono di vivere in piena unità questa fase di elaborazione di idee che condurrà il gruppo al congresso nazionale.</div> <div style="text-align: justify;"> <div>Abbiamo ritenuto doveroso guardare al futuro in un'ottica propositiva rilanciando il nostro ruolo di equilibrio all'interno della magistratura fondato sulla identità nazionale del gruppo con persistenza di unità di intenti tra la componente consiliare, la componente del CDC e la segreteria della corrente con conseguente condivisione della linea politica.</div> <div>In un contesto di forti cambiamenti anche la magistratura deve avere la consapevolezza della necessità di un rinnovamento che consenta in primo luogo di favorire la presenza del gruppo nazionale in tutto il territorio , muovendo dai distretti grandi fino ad arrivare ai circondari più piccoli per creare entusiasmo tra i colleghi anche più giovani su temi concreti che riguardano l'esercizio della giurisdizione in luoghi spesso difficili e in condizioni di forte solitudine.</div> <div>&nbsp;</div> <div>Sarà necessario procedere ad un ammodernamento dello statuto in grado di prevedere strutture più<br /> </div> </div> Unicosthttp://www.unicost.eu/news/2018/11/la-nuova-segreteria-collegiale-di-unità-per-la-costituzione.aspx2018-11-26T00:00:00