News

La costituzione di parte civile nel processo a carico degli enti

 

Approfondimento small

Una decisione giurisprudenziale di merito (Ass. Taranto, 4.10.2016) che - ponendosi in consapevole contrasto con l'orientamento assolutamente dominante - ha ammesso la costituzione di parte civile in danno degli enti responsabili ex D. Lgs. n. 231 del 2001, ripropone il problema dell'ammissibilità della costituzione di parte civile nel processo a carico degli enti.

Continua...

12 novembre 2018

Il reddito di cittadinanza

Approfondimento small

Il dibattito politico in corso ha riportato alla ribalta la problematica del reddito di cittadinanza che sta assumendo sempre più i connotati di una nuova figura nel panorama generale del welfare nazionale  , delineato nei suoi principi fondamentali dagli Art.  38, 2 , 4 e 36 della Costituzione .

Tanto ha corrisposto ad una più ampia esigenza sociale , avvertita a livello europeo ed innescatasi sulla scia della Raccomandazione CEE n. 92/441/1992 , che aveva invitato gli stati membri a riconoscere , nell'ambito di un dispositivo di lotta all'emarginazione sociale , il diritto della persona a risorse e prestazioni sufficienti per vivere conformemente alla dignità umana. Si raccomandava, di conseguenza, di adeguare i propri sistemi di protezione sociale ai principi e agli orientamenti espressi nella raccomandazione stessa. Si affermava , perciò , un diritto fondato sul rispetto della dignità della persona umana concependo un ambito di tutela il più esteso possibile , fino a comprendervi tutte le più diverse forme di emarginazione.

Continua...

12 novembre 2018

Proposte di riforma dell’Associazione Nazionale Magistrati in materia di diritto e processo penale

Con queste proposte di modifica del codice di procedura penale e del codice penale, l'Associazione Nazionale Magistrati intende offrire un proprio contributo al dibattito in materia di riforme.

Da operatori del diritto riteniamo che l'esperienza maturata nella quotidiana applicazione delle norme ci offra una prospettiva di valutazione privilegiata e dunque utile in un dibattito che ormai da tempo muove da una larghissima insoddisfazione verso il processo, i suoi tempi, la sua effettività .

Siamo ovviamente consapevoli che tali valutazioni involgono prospettive diverse e che ogni scelta normativa sul terreno del diritto e del processo penale porta con se' idee di fondo cariche di implicazioni ed effetti; che il processo penale deve contemperare la tutela dei diritti, il sistema delle garanzie e l'efficienza del processo, per non renderlo vano.

E' evidente che le scelte spettino al legislatore, nella sua autonomia e con assunzione della relativa responsabilità politica.

Continua...

10 novembre 2018

La prescrizione: profili costituzionali e intertemporali

Approfondimento small

Il presente articolo affronta le principali questioni che l'istituto della prescrizione ha posto nella più recente giurisprudenza, nazionale e sovrannazionale, dando altresì atto delle recenti modifiche che la disciplina della prescrizione ha subito, per effetto della Legge n. 103 del 2017, e dei problemi intertemporali e di legittimità costituzionale che ne sono derivati.

Continua...

05 novembre 2018

Il danno da nascita indesiderata. Riflessioni sulla sentenza della Cassazione, Sez. U., n. 25767 del 22 dicembre 2015

Approfondimento small

Sommario: 1. Il danno da nascita indesiderata: profili generali. - 2. La sentenza della Cassazione, Sez. U., n. 25767 del 22 dicembre 2015.- 3. Considerazioni finali.

Continua...

05 novembre 2018

Relazione di Roberto Carrelli Palombi

1. Ringrazio Silvana per avere tempestivamente recepito la mia richiesta, convocando il Comitato di coordinamento nella prima data utile subito dopo le elezioni per il rinnovo della componente togata del C.S.M. Non per mia richiesta, ma in seguito a sollecitazione che mi risultano essere pervenute da più parti, la convocazione è stata rinviata al 27 ottobre.

La scelta dei tempi per la nostra riflessione sugli esiti delle elezioni non può essere stata neutra, ma ha avuto per me un chiaro significato.  La fissazione del Comitato, sulla quale non ho ritenuto di dovere influire, in una data così lontana rispetto alla mia richiesta è stata per me una chiara indicazione della volontà del gruppo di non privarsi della direzione politica da me rappresentata in una fase delicata di passaggio dalla vecchia alla nuova consiliatura.  Oggi questa fase è esaurita.
In questo periodo ho cercato di spiegare a quelli che me lo hanno chiesto il senso della mia lettera di dimissioni inviata a Silvana la sera del 11 luglio,

Continua...

23 ottobre 2018

Fine vita, frontiere scientifiche e norme penali: questioni aperte.

Approfondimento small

La tematica della responsabilità penale nelle scelte di fine vita è tornata oggi più che mai alla ribalta nel dibattito pubblico e giuridico, alla luce dei problemi applicativi della Lg. 219/2017 in tema di "norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento" ed in attesa della pronuncia della Corte Costituzionale sul caso Cappato, con udienza fissata per il prossimo 23.10.2018, nella consapevolezza che difficilmente, sia la nuova normativa, che l'intervento costituzionale potranno essere risolutivi delle enormi problematiche giuridiche sottese.

Continua...

19 ottobre 2018

Le videoriprese di comportamenti non comunicativi in ambito domiciliare. Una ricostruzione alternativa sulla loro utilizzabilità.

Approfondimento small

1.Il regime di utilizzabilità delle videoriprese

Le videoriprese costituiscono in molte indagini, anche particolarmente delicate e complesse, un importante strumento per acquisire prove decisive per la ricostruzione dei fatti. Si pensi ai procedimenti in materia di droga, a quelli sui reati contro la pubblica amministrazione o sui reati di maltrattamenti in ambito scolastico o sanitario. Sono materie in cui è difficile avere o acquisire prove testimoniali o dove, comunque, il testimone può porre problemi di attendibilità o di tenuta dibattimentale. In questi casi spesso le videoriprese consentono di acquisire prove chiare e inattacabili in ordine alla consumazione dei reati e alla responsabilità degli indagati.

Nel nostro ordinamento manca tuttavia una normativa in materia di videoriprese, in quanto il codice di procedura penale disciplina, tra i mezzi di ricerca della prova, solo le ispezioni, le perquisizioni, i sequestri e le intercettazioni.

Continua...

19 ottobre 2018