Comunicato stampa

All’esito di un congresso che ha visto la partecipazione di oltre 240 magistrati, molti dei quali giovani, provenienti da tutti i distretti d’Italia, Unita’ per la Costituzione ha approvato la mozione conclusiva dei lavori che sintetizza i contributi del dibattito congressuale che si è arricchito di mozioni, riflessioni scritte e interventi.
Il congresso è stato un momento di reale, sentita partecipazione democratica, forte dell’orgoglio del percorso autocritico che ha seguito i fatti della scorsa primavera e si compirà nei prossimi mesi con la rifondazione statutaria e organizzativa del gruppo.
Il “nuovo inizio” che ha dato la cifra del Congresso sarà sostenuto e reso vitale – questa la volontà dei congressisti – dalle proposte, in particolare, dei magistrati più giovani, che proprio in questi mesi hanno manifestato la vicinanza al gruppo e da un rinnovato impegno culturale, attraverso la valorizzazione dell’Ufficio Studi.
Successivamente il Comitato di coordinamento nazionale ha nominato:

  • Presidente nazionale Mariano Sciacca, presidente di sezione al Tribunale di Catania,
  • Segretario generale Francesco Cananzi, g.i.p. al Tribunale Napoli,
  • i componenti della vicesegreteria nazionale Tommasina Cotroneo, presidente g.i.p. del Tribunale Reggio Calabria, Roberto Ceroni, sostituto procuratore Dda della Procura di Bologna, Eugenia Italia, giudice del Tribunale per i Minorenni di Venezia, Rodolfo Sabelli, procuratore aggiunto della Procura di Roma, Maria Rosaria Savaglio, giudice del Tribunale di Cosenza, Raffaele Graziano, sostituto procuratore della Procura di Taranto, Marco Cecchi, consigliere di Corte di Appello di Firenze, Carla Di Filippo, giudice del dibattimento del Tribunale di Salerno.

Il Presidente
Mariano Sciacca

Il Segretario Generale
Francesco Cananzi

Condividi su facebook
Condividi su twitter