Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su twitter

Nec spe nec metu, giovani magistrati raccontano

Più che di maestri abbiamo bisogni di testimoni, è stato detto. I MOT nel corso del tirocinio hanno avuto molti maestri. Abbiamo pensato che potesse essere utile offrire ai giovani magistrati alcune testimonianze, per così dire  “fra pari” quanto a generazione, a funzioni assunte, a contesti territoriali.

Questa pubblicazione è e vuole essere proprio la narrazione di esperienze di alcuni giovani magistrati che hanno assunto le funzioni negli ultimi anni e si raccontano ad altri giovani colleghi, senza alcuna pretesa di esaustività, anzi con spontaneità e immediatezza. L’assunzione delle funzioni e la gestione del ruolo nei primi anni di vita professionale è esperienza per un verso certamente esaltante, per altro verso è un momento delicato, di acquisizione del senso del proprio ruolo in quel particolare contesto e in quella particolare funzione.

Da qui le esperienze di chi da poco ha assunto le diverse funzioni, in uffici anche geograficamente diversi. Si tratta di un piccolo contributo che vogliamo offrire ai più giovani fra i magistrati italiani, ma anche a quelli più anziani, ai dirigenti, ai quali spetta l’onere di accoglierli, di sostenerli, di metterli in condizione di poter lavorare al meglio.

La Costituzione affida a ciascuno magistrato il potere dell’intero ordine giudiziario per il segmento di propria competenza. Una frazione del potere diffuso, con la sottoposizione alla sola legge, garantita dallo statuto dell’indipendenza e della autonomia. E autonomia e indipendenza vanno declinati sempre con un supplemento di  responsabilità e di equilibrio.

Nec spe nec metu. Questo l’augurio che rivolgiamo ai colleghi che assumeranno le funzioni e a quanti le hanno assunte. Un ringraziamento per il contributo e la disponibilità va a Dario Buonanno, Fabio Doro, Mariangela Guida,  Chiara Nones, Michele Pelagano, Pasqualina Principale, Giulia Previtera.

La Segreteria e la Presidenza Unicost

Qui di seguito il testo completo da scaricare in formato pdf ed in formato epub.

Scarica il pdf

Scarica in formato epub

Condividi su facebook
Condividi su twitter