News

Ringraziamenti ai colleghi di Bari e Lecce

Ringrazio i colleghi di Bari e di Lecce  per l'interessantissimo convegno che si è tenuto venerdì e sabato nella splendida cornice ambientale di Polignano a Mare.

L'occasione ed in particolare la formula adottata, ormai alla seconda edizione, ha consentito un approfondimento serio e partecipato su tutti i temi inerenti alla Giustizia  all'ordine del giorno nel dibattito in corso nel Paese. In particolare, come giustamente evidenziato da Riccardo Fuzio, abbiamo creato la prima occasione di dialogo e confronto sulle importantissime tematiche affrontate dalle Commissioni ministeriali "Vietti" e "Scotti" alla luce delle risoluzioni recentemente approvate dal C.S.M.

A breve gli organizzatori faranno in modo di pubblicare sul nostro sito www.unicost.eu tutte le relazioni e gli interventi programmati. 

Il convegno si è concluso con una tavola rotonda moderata dal giornalista televisivo dott. Francesco Giorgino che ha visto un acceso confronto fra diversi componenti del C.S.M., dirigenti del nostro gruppo e dell'A.N.M. sul sistema elettorale per l'elezione dei componenti togati del C.S.M. e sul ruolo delle correnti.

Così, grazie allo sforzo organizzativo dei colleghi di Bari e di Lecce ed alla numerosa partecipazione di magistrati, non solo pugliesi, ma provenienti da tanti diversi distretti, Unità per la Costituzione cresce, fa politica sui temi connessi alla giurisdizione e si impone come una realtà culturale attenta alle nuove realtà, ai giovani magistrati ed ai tanti cambiamenti in atto nel sistema giustizia.

In vista del prossimo comitato di Coordinamento Nazionale, che, per concomitanti impegni di tanti di noi, non potrà tenersi il giorno 8 ottobre, come in precedenza anticipato, ma sarà convocato per sabato 12 novembre, rinnovo l'invito a tutte le nostre articolazioni territoriali ad organizzare eventi interdistrettuali, rivolti in particolare ai giovani magistrati,  attraverso i quali promuovere la conoscenza del nostro gruppo ed incentivare l'impegno associativo.

Nello stesso tempo prendo atto, con profonda soddisfazione che, con lo stile che ci contraddistingue, diverse gruppi distrettuali di Unità per la Costituzione hanno aderito all'invito di organizzare momenti di approfondimento culturale sulle ragioni del SI e su quelle del NO sottese all'imminente voto referendario.

Sono certo che per il prossimo comitato di coordinamento nazionale, che ripeto si terra a Roma il 12 novembre,  il gruppo sarà pronto ad effettuare quelle scelte che devono portare al riassetto delle  cariche rappresentative (nomina del Presidente di Unità per la Costituzione, composizione della Segreteria Nazionale e del Centro Studi "Nino Abbate"), necessarie per essere adeguatamente preparati  ad affrontare le prossime sfide.

Invito, pertanto, tutti i segretari distrettuali a farmi pervenire via mail (r.carrellipalombi@libero.it; roberto.carrellipalombi@giustizia.it ) al più presto l'indicazione dei componenti del Comitato di Coordinamento Nazionale (titolari e supplenti), oltre agli ulteriori aventi diritto al voto sulla base di quanto previsto nel nostro statuto. 

 

Roma 18 settembre 2016

Roberto Carrelli Palombi